L’altra faccia del Campionato Regionale Indoor: IV Trofeo Orsa Maggiore

Il Campionato Regionale Indoor Arco Olimpico è passato, si avvicina novembre e quindi si avvicina il Trofeo Orsa Maggiore. Eccezionalmente per quest’anno, la gara avrà una formula differente: non tireremo a 25 metri ma a 18 metri e soprattutto questa gara sarà il Campionato Regionale Indoor per le specialità Arco Nudo e Arco Compound! Appuntamento per il 12 novembre 2017.

Dall’anno prossimo torneremo alla nostra classica formula del 25 metri ma per quest’anno gustiamoci queste novità.

 

Come si svolgerà la gara

 

Il Campionato Regionale prevede che al termine della normale gara di qualificazione si proceda con gli scontri diretti tra i migliori della classifica:

 

  • Nella gara di qualificazione, archi nudi e compound tireranno 60 frecce. Al termine di questa fase di gara, sarà stilata la classifica per ogni classe e divisione e si determineranno quindi i campioni regionali di classe.
  • Nella gara degli assoluti, i migliori verranno selezionati da ogni classifica e per ogni divisione si scontreranno uno contro l’altro. In base alla griglia stabilita dalla qualificazione, ognuno di loro tenterà la scalata verso la finale attraverso gli scontri a eliminazione diretta.

 

Al termine di ogni fase verranno effettuate le rispettive premiazioni, per consentire a chi vorrà di lasciare il campo di gara qualora non si sia qualificato per la fase successiva.

Ma come funzionano gli scontri diretti? Innanzitutto, le griglie verranno formate sulla base delle classifiche di classe: il primo contro l’ultimo qualificato, il secondo con il penultimo e così via. In ogni scontro, gli arcieri tireranno 5 volée da 3 frecce. In ogni volée si valuterà chi ha fatto più punti dell’altro, conquistando quindi due punti, mentre l’altro ne conquista zero; in caso di parità conquisteranno un punto ciascuno.

Vediamo un esempio per chiarirci le idee. Ipotizziamo che al IV Trofeo Orsa Maggiore siano iscritti i seguenti arcieri:

 

Elenco partecipanti d'esempio

 

Al termine della fase di qualificazione, la classifica sarà:

 

Classifica a titolo di esempio degli ipotetici partecipanti

 

A questo punto, gli scontri in griglia saranno i seguenti:

 

Griglia scontri a titolo di esempio

 

Prendendo in esame il primo scontro,  quello tra A e D, e vediamo nel dettaglio come si è svolto:

  1. Prima volée, A realizza un 27 mentre D realizza un 28: 2 punti per D, 0 punti per A
  2. Seconda volée, A realizza un altro 27 mentre D realizza un 26: 2 punti per A, 0 per D, il risultato totale parziale è 2 a 2
  3. Terza Volée, A realizza un 28 mentre D realizza un 29: 2 punti per D, 0 per A, in totale D ha 4 punti contro i 2 due di A
  4. Quarta volée, A realizza l’ennesimo 27 mentre D realizza un altro 29: 2 punti per D, 0 per A, in totale D ha 6 punti contro i 2 di A e quindi è D a vincere lo scontro (infatti A non potrebbe più raggiungerlo, avrebbe solo altri due punti a disposizione)

 

Il campo di gara

 

Ti abbiamo già raccontato com’è fatto un campo di gara indoor per i 18 metri nel nostro articolo Il “campo di battaglia”: dove tirano gli arcieri, ripassiamo insieme quello che c’è da sapere:

 

  • Gli atleti tirano 60 frecce, a gruppi (volée) di 3 frecce, su visuali di 40 centimetri di diametro.
  • Ogni visuale ha 10 anelli, uno per ogni zona di punteggio.
  • Le visuali per gli arcieri compound sono diverse: hanno tre spot differenti e anelli a partire dal 6 (in pratica, se un arciere compound tirasse una freccia che su una targa normale sarebbe un 5, in realtà colleziona uno 0).
  • Normalmente troveremo 4 arcieri per ogni paglione, sul quale sono montate ovviamente 4 visuali, e tireranno alternandosi a 2 a 2.
  • I bersagli sono su una linea loro dedicata mentre gli arcieri, quando sono in azione, si trovano sulla linea di tiro.
  • Ogni arciere sarà assegnato a una piazzola, ovvero la coppia formata dal numero di riferimento del paglione su cui deve tirare e una lettera (A, B, C, D) che identifica su quale visuale deve tirare tra quelle presenti sul suo paglione.
  • Davanti alla linea di tiro c’è la linea dei 3 metri: oltre questa linea una freccia si considera come tirata, anche se è semplicemente caduta a terra (in questo caso varrà uno 0 sul punteggio della volée).
  • Dietro la linea di tiro è posta la linea degli archi, ovvero quella linea che definisce la zona in cui gli archi non utilizzati possono essere posati.

 

Se hai domande su come è fatto un campo di gara del genere, domande alle quali non trovi risposta né nel nostro precedente articolo sul tema né in questo breve riassunto, lasciaci un commento! O magari…vieni a trovarci il 12 novembre!

 

Locandina del IV Trofeo Orsa Maggiore

 

Luogo di gara

 

Quest’anno il Trofeo si svolgerà nel Comune di Santo Stefano di Rogliano, a pochi minuti dall’uscita autostradale di Rogliano. L’attenta e disponibile amministrazione comunale ci ha infatti messo a disposizione una palestra appena ristrutturata e con un impianto di illuminazione nuovo di zecca.

Mappa per raggiungere S. Stefano di Rogliano

 

Regolamento trofeo

 

Cambia il tipo di gara ma non cambia la sostanza del Trofeo Orsa Maggiore. Il IV Trofeo sarà infatti assegnato seguendo grossomodo il criterio dell’anno scorso:

 

  1. Verranno assegnati dei punti a ogni partecipante in base alla posizione raggiunta nella propria classifica di classe e in base al numero di partecipanti in quella classifica;
  2. Verranno assegnati ulteriori punti ai primi, ai secondi e ai terzi nelle classifiche di classe in questo modo:
    a. Se nella classifica di classe è presente soltanto il primo, gli verrà assegnato 1 punto;
    b. Se invece sono presenti il primo e il secondo, verranno assegnati rispettivamente 2 punti e 1 punto;
    c. Se l’intero podio è occupato verranno assegnati 3 punti al primo, 2 al secondo e 1 al terzo.
  3. Per ogni società, verranno sommati i punti così conquistati dai propri atleti, al fine di determinare il punteggio di società ottenuto. Verrà quindi redatta la classifica di tali punteggi e decretato il vincitore del trofeo.

 

Riutilizzando la classifica di prima, vediamo come si assegnerebbero i punti nel nostro esempio:

Assegnazione di esempio dei punti del trofeo

E quindi la classifica finale del trofeo sarebbe:

Classifica di esempio dei punti del trofeo

 

Sarai nel nostro pubblico?

 

Arrivati a questo punto, non ti incuriosisce l’idea di assistere a una gara di tiro con l’arco? Di vedere all’opera gli arcieri calabresi? Non è una cosa che capita tutti i giorni! Vienici a trovare, potrai vedere con i tuoi occhi come funziona una vera gara di tiro con l’arco.

Se ti va, dacci una mano condividendo questo articolo! E continua a seguirci!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *